Lampade ad incandescenza: la madre di tutte le lampadine

La chiamavano lampadina…

Lampade ad incandescenza hanno tante variazioni di forma (p.es. sferica, goccia, oliva ect), attacco (p.es. E27, E14) e tipo di vetro (smerigliato, chiaro).

Il funzionamento è molto semplice: La lampada a incandescenza è una sorgente luminosa in cui la luce viene prodotta dal riscaldamento di un filamento di tungsteno attraverso cui passa la corrente elettrica. La luce è calda e pertanto molto amata dove è importante creare un'atmosfera piacevole.

Queste lampade però consumano molta energia ed hanno un efficienza luminosa di 15lm/W. Solamente il 5% dell'energia viene trasformato in luce mentre la restante percentuale rimane calore. La durata media è di circa 1.000 ore. Per questo motivo la direttiva europea impone la progressiva dismissione delle lampade ad incandescenza fino al 2016. I prodotti sostitutivi quali LED, lampade alogene e lampade fluorescenti compatte offrono alternative più efficienti.

I ns. esperti vi daranno consigli sulle lampadine ad incandescenza. Su ns. sito troverete una vasta gamma di lampadine ancora in commercio:


Campi di applicazione:

Le lampadine ad incandescenza sono particolarmente adatte per l'impiego nei locali domestici ma anche ristoranti, mercatini di natale e lounges. I loro campi di applicazione sono molteplici.